Condizioni di "INVIVIBILITA' E FORTE DISAGIO DEI RESIDENTI" tra Via Alfredo di Dio e Via Monte dei Pini.

27.09.2014 21:33

Lo afferma l'ASL dopo un sopralluogo nell'area. UN VIDEO-DENUNCIA.

 

 

 

 

Settembre 2014. L'acquitrino ha lasciato il posto a pozzanghere puzzolenti, sterpaglie ed alberi morenti, a pochi metri dalle abitazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Era il mese di dicembre 2013 quando segnalavamo il degrado dell'area che sta tra la Via Alfredo Di Dio e la Via Monte dei Pini. Un acquitrino innaturale su circa 10.000 mq. che si forma nel periodo delle piogge autunnali e primaverili e che per tutto l'anno è fonte di gravi disagi per i residenti delle zone limitrofe.

Ecco cosa scrivemmo e documentammo:

 

www.besnatecivica.it/news/unutile-visita-guidata-al-lago-di-besnate-/

 

 

 

 

La convivenza con zanzare, biscie, topi e puzze estive portava e porta disagio nelle abitazioni circostanti, da oltre un decennio, da quando furono realizzate opere idrauliche nella zona. A nulla valsero le proteste, gli interventi di disinfestazione contro le zanzare (comunque velenosi per la salute dell'uomo) erano palliativi. temporanei.

 

Siamo tornati ora sul posto, mese di settembre 2014, finita l'estate e prima che inizino le piogge autunnali, per vedere cosa è rimasto ora che l'acqua si è prosciugata: una landa desolata.

 

 

Quello che abbiamo trovato è degradante, uno stagnetto puzzolente anche di fognatura, quello che fu un bosco è divenuto il regno di sterpaglie secche e putrescenti, alberi morti, un paesaggio di desolazione a cento metri dalle abitazioni.

Le prossime piogge autunnali rinnoveranno il ciclo, le acque acquitrinose risommergeranno tutto, rendendo anche pericoloso l'avvicinamento a causa delle rive scoscese.  

 

 

 

 

 

Il video che spiega più di mille parole lo trovate su youtube, qui:  www.youtube.com/watch?v=4O1Uw_h7GYI&feature=youtu.be

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche l'ASL che è intervenuta nel mese di agosto 2014 per i rilievi del caso ha affermato: 

 

"...rilevando condizioni di invivibilità e forte disagio dei residenti, condizioni peraltro del tutto sovrapponibili a quelle verificate in precedenti sopralluoghi" ,

rimarcando che i propri precedenti stimoli all'Amministrazione comunale per interventi radicali con opere pubbliche per risolvere il problema sono rimasti lettera morta.

 

Tuttora, non sono previsti gli auspicati  "lavori pubblici per ovvviare all'impaludamente della zona"  come suggerito dall'ASL.  Tutt'altro, come vedremo !  Frutto, a nostro giudizio, di improvvisazione, sottovalutazione dei problemi, mancate valutazioni ambientali, idrogeologiche, paesaggistiche ed altro.

Giudichino i lettori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutt'altro, .......basti pensare che proprio a confine con l'aquitrino sorgerà  l'ECOMOSTRO / CENTRO STOCCAGGIO RIFIUTI AL SERVIZIO DI 25 COMUNI, ubicato tra  la palude in argomento, la via Alfredo di Dio, il cimitero e le abitazioni, tanto sponsorizzato dalle Amministrazioni che si sono succedute.

RIFIUTI, ACQUITRINO, SCARICHI, LIQUIDI, EMISSIONI ODORIGENE, TRAFFICO, CASE, INQUINAMENTO, UN MIX CHE SI RIVELERA' DRAMMATICO. 

Opere pubbliche carenti, rifiuti in cambio del degrado del paese, questioni disastrosamente mai valutate nella loro interconnessione.

Più che "L'ISOLA CHE NON C'E",  da come è stata venduta ai besnatesi, una bella sòla  che ci sarà, per dirla in dialetto  romanesco.

Una nostra conferenza sull'argomento:

www.besnatecivica.it/news/la-conferenza-sulla-piattaforma-coinger-di-besnate-presentati-i-documenti-ufficiali-/

 

Che fare ?

Da parte nostra continueremo a presentare idee e proposte sui temi in argomento, così come terremo informati i besnatesi su quanto accadrà.

 

 

 

In verde chiaro l'area coperta dall'acquitrino, alla sua destra, in rosso l'indicazione dell'ubicazione dell'area destinata a "Piattaforma ecologica" (8000 mq.) che si affaccia alla Via Alfredo Di Dio e di fronte al cimitero e alla Via Tonale. Sulla sinistra, in basso, la Via Monte dei Pini. Nella parte sinistra, verso l'alto, le Officine meccaniche besnatesi.

 

 

 

Immagini dal percorso:   

 

 

Seguici anche su:

  www.facebook.com/   e   twitter.com/

oppure visita la nostra pagina:

 

www.facebook.com/pages/Besnate-Civica-Associazione/232717003570401?fref=ts