Dall'Assemblea della Mutua besnatese certezze che essa non chiuderà, nulla da temere dalla Corte dei Conti, è stato detto.

01.02.2014 08:52

LA MUTUA BESNATESE è al sicuro e si svilupperà ulteriormente con nuove prestazioni. Allarme rientrato, il Sindaco aveva scherzato.

Nei due precedenti servizi avevamo dato cronaca degli accadimenti intorno alla Mutua sanitaria.

- www.besnatecivica.it/news/il-sindaco-dichiara%3a-la-mutua-sanitaria-besnatese-%C3%A8-a-rischio-chiusura-/

 

- www.besnatecivica.it/news/mutua-sanitaria-una-gatta-da-pelare-lesposto-alla-corte-dei-conti-/

 

In poche parole il consigliere comunale signora NADIA DAL SECCO, dichiaratasi nel frattempo appartenente al NCD besnatese (Nuovo Centro Destra di Alfano), aveva inoltrato alla Corte dei Conti ed al Prefetto un incauto esposto affinchè verificassero la legittimità della delibera con la quale l’Amministrazione comunale affittava l’immobile ristrutturato dell’ex Circolo di Via Matteotti.

Ne seguirono dichiarazioni preoccupatissime del Sindaco in pubblico ed alla stampa (articolo della Prealpina) che paventavano la possibilità che la Mutua potesse chiudere la propria attività, a seguito appunto delle conseguenze dell’esposto.

 

La Mutua Sanitaria ha tenuto una pubblica assemblea in Sala Civica il giorno 30 gennaio 2014 affinchè tutti gli attori della vicenda ed il pubblico potessero intervenire e dire la loro.

 

Il Presidente della Mutua sanitaria sig. LIDIO FERRARI con un intervento apprezzabile, deciso e franco ha spazzato via ogni dubbio comunicando che non esiste alcun problema che possa mettere in forse l’attività della Mutua la quale peraltro amplierà la gamma dei servizi sanitari a disposizione dei besnatesi.

Sono seguiti interventi, del Sindaco e di altri amministratori della Mutua e del Comune che hanno ripercorso i contenuti dell’esposto ma rassicurando tutto il pubblico che non c’è nulla da temere per la Mutua.

E’ intervenuto anche il Consigliere Dal Secco Nadia, il quale non ha saputo però sufficientemente illustrare di fronte al pubblico le motivazioni fondanti del suo operato, per cui non siamo in grado di darne conto.

 

Segnalato dal brusio in sala ed anche a nostro modesto avviso, poco consoni alla serata ed alla dichiarata  ’”apoliticità”  della MSB sono stati gli interventi di politici multi-colore giunti dalla Regione e da Roma con discorsi sull’importanza sociale, l’eccellente servizio, la storia della Mutua e che i besnatesi non sentivano il bisogno di farseli raccontare da estranei.

 

A questo punto un giudizio riguarda l’azione amministrativa della compagine comunale che dopo aver allarmato di propria iniziativa il paese sul rischio che la Mutua potesse chiudere a causa della delibera trasmessa alla Corte dei conti  (www.besnatecivica.it/news/il-sindaco-dichiara%3a-la-mutua-sanitaria-besnatese-%C3%A8-a-rischio-chiusura-/),  ha  smentito che ciò possa far sorgere problemi di sorta asserendo ora che l'operato è stato assolutamente legittimo.

Ne prendiamo atto, ne siamo felici, speriamo vivamente che il capitolo non si debba più riaprire.

Modestissima considerazione, quando si tratta di temi sensibili ed in presenza di investimenti così cospicui con soldi pubblici necessiterebbero forse maggiori professionalità e basi di diritto amministrativo nel gestirli, nonchè cautela nel veicolare messaggi fuorvianti, come la vicenda ha fatto emergere.

 

Seguici anche su:

  www.facebook.com/   e   twitter.com/

oppure visita la nostra pagina:

www.facebook.com/pages/Besnate-Civica-Associazione/232717003570401?fref=ts