Il Sindaco dichiara: la Mutua Sanitaria Besnatese è a rischio chiusura.

08.01.2014 21:42


Lunedì 6 Gennaio 2014, Epifania:  una notizia shock a margine del concerto.

 

 

Nel corso del tradizionale Concerto per l'Epifania presso il Teatro Incontro tenuto dal Corpo Musicale S. Eugenio che quest’anno presentava un repertorio di Giuseppe Verdi, il nostro Sindaco dott.ssa DONATA BORDONI ha ufficialmente comunicato ai presenti in sala una notizia shock.

 

Affranto, ha annunciato dal palcoscenico che esistono serie possibiltà che la Mutua Sanitaria Besnatese sarà costretta a chiudere l’attività.

Sono seguite precisazioni del Sindaco che da semplici cronisti riportiamo.

La causa e la responsabilità dell’eventuale cessazione del servizio Mutua sono state addebitate dallo stesso Sindaco alla presentazione di un Esposto agli enti giurisdizionali competenti.

Il Sindaco ha fatto il nome di due Consiglieri comunali, signori NADIA DAL SECCO e GIANNI  MAZZUCCHELLI, i quali hanno segnalato irregolarità molto serie in relazione alla delibera della Giunta a completamento dell’operazione di trasferimento della Mutua Sanitaria Besnatese presso lo stabile comunale di Via Matteotti (ex-circolo).

Attendiamo di conoscere cosa potrà esserci di tanto dirompente prima di esprimere giudizi.

 

Sempre da cronisti annotiamo che tale immobile (ex Circolo di Via Matteotti) è stato oggetto di ristrutturazione avviata circa sette anni fa dall’ex Sindaco GIUSEPPE RAVASI e proseguita fino ai giorni nostri dal Sindaco in carica dott.ssa Donata Bordoni con la sua Giunta ed in particolare dall’Assessore ai lavori pubblici ing. GIOVANNI CORBO, con un costo complessivo di quasi due milioni di euro. L'immobile ha ora una conformazione interna adeguata ad ambiente sanitario e non diversamente utilizzabile.


Non da cronisti, bensì da Besnatesi, che venti giorni fa eravano tra il pubblico all’inaugurazione dell’immobile destinato alla Mutua (www.besnatecivica.it/news/inaugurazione-del-nuovo-edificio-destinato-alla-mutua-sanitaria-besnatese-/), ci chiediamo cosa sarà mai successo per indurre il Sindaco a rilasciare simile dichiarazione, con così repentina retromarcia.

Restiamo basiti, in attesa di conoscere i contorni della vicenda che auspichiamo possa essere chiarita, e magari smentita, dal Sindaco stesso e dalla sua Giunta.

 

Siamo propensi a pensare che non potrebbe un esposto da solo (di cui non conosciamo il contenuto) avere effetto tanto dirompente come supposto forse frettolosamente dal Sindaco, se non per aspetti assolutamente impensabili e gravi che attendiamo di conoscere.

 

D’altro canto, da cittadini che apprezzano il servizio della Mutua Sanitaria Besnatese e che gli riconoscono i meriti in una storia ormai centenaria, restiamo increduli ma non possiamo accettare inerti che cessi l’attività dopo che il Comune vi ha profuso una somma ingente nell’immobile, come già detto.

 

Sull’argomento, due nostri articoli di marzo e dicembre 2013 che invitiamo a scorrere per approfondire la storia recente e passata della Mutua Sanitaria Besnatese:

 

1 -   www.besnatecivica.it/news/inaugurazione-del-nuovo-edificio-destinato-alla-mutua-sanitaria-besnatese-/

 


 


2 -   www.besnatecivica.it/news/mutua-sanitaria-e-limmobile-dellex-circolo-/ 

 

 

 

 

Seguici anche su:

  www.facebook.com/   e   twitter.com/

oppure visita la nostra pagina:

www.facebook.com/pages/Besnate-Civica-Associazione/232717003570401?fref=ts