“Non aprite quella porta” e quel portone. Cosa resta dello storico Stabilimento Bernocchi, un degrado incredibile nel centro del paese.

22.02.2014 14:42

E’, o non è, un problema di salute pubblica, inquinamento e sicurezza ?

Nel centro di Besnate, tra Via Mylius, il parco Aldo Moro, Via Libertà e Via Mauri ci sono gli stabili dell’ex opifico Bernocchi che tanto lavoro diede al paese dal 1880 fino agli anni ’60.

 

Fondato dall’industriale dell’epoca Cav. Federico Enrico Mylius fu tessitura e filatura che agli inizi del ‘900 occupava già 500 operai.

 

Nel 1929 lo stabilimento fu ceduto alla ditta “Antonio Bernocchi e F.lli” di Legnano che nel 1931 prese la denominazione di “Società Anonima Bernocchi”.

 

 

 

 

 

 

 

 

La “Bernocchi diede lavoro e benessere al paese fino agli anni ’60, quando il settore tessile iniziò il suo declino e fa impressione, oggi, vedere come una lunga storia encomiabile di imprenditorialità, lavoro e sacrificio ma anche di reddito e benessere per tutti ha lasciato spazio al degrado, proprio nel centro del paese a ridosso delle case, regno incontrastato delle pantegane.

 

 

Al fascino di un'eccellente architettura di fine '800 si sovrappone lo  sconfortante degrado dei giorni nostri, purtroppo.

 

Anche le tracce di incursioni notturne all’interno degli stabili, quali bottiglie, siringhe o attività con rischi di incendio del materiale presente, destano  preoccupazioni.

 

 

 

Non sappiamo quanto la situazione sia da monitorare per i rischi della salute, dell’inquinamento e della sicurezza, ma pare che gli Amministratori comunali ne siano al corrente e sarebbe utile che anche gli altri politici si interessassero più di queste cose, prima delle proprie carriere politiche in corso (es. : www.besnatecivica.it/news/e%27-iniziata-la-campagna-elettorale-besnatese-sinistra-ecologia-e-libert%C3%A0-e-partito-democratico-hanno-dato-fuoco-alle-polveri-/ ).

 

 

 

Gli ASSESSORI in carica potrebbero rendersi conto come a Besnate rifiuti da sistemare ne avremmo già tanti, senza volere a tutti i costi importare (a spese dei besnatesi) anche i rifiuti da tutto il  Varesotto, come stanno perseguendo da tempo con il loro assurdo progetto di centro rifiuti multi-comunale-consortile per 27 Comuni (info:www.besnatecivica.it/news/oiattaforma-ecologica/       -     www.besnatecivica.it/news/via-alfredo-di-dio-rilasciato-il-permesso-di-costruzione-il-centro-rifiuti-elenco-dei-rifiuti-conferibili-loperazione-finanziaria-/).

 

 

 

Invitiamo, prima di chiudere, a scorrere una serie di foto-documenti impietosi che raccontano più di ogni spiegazione lo stato indecoroso e pericoloso dell’ex stabilimento Bernocchi, in pieno centro abitato.

 

Alla fine della rassegna, una sorpresa con una stupefacente "balilla".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici anche su:

  www.facebook.com/   e   twitter.com/

oppure visita la nostra pagina:

www.facebook.com/pages/Besnate-Civica-Associazione/232717003570401?fref=ts