Per il centro rifiuti besnatese il TAR di Milano ha espresso una ordinanza. Positiva per i ricorrenti ma anche per il paese.

22.11.2014 12:51

E' stata pronunciata la prima ordinanza relativa al ricorso che un gruppo di cittadini besnatesi aveva presentato al Tribunale Amministrativo Regionale.

La vicenda è nota a chi l'ha seguita attraverso i nostri articoli

(l'ultimo al link www.besnatecivica.it/news/besnate%2c-paese-di-parco-del-ticino-il-pi%C3%B9-grande-scempio-ambientale-mai-subito-/ )

 

Allo stato, c'è un permesso di costruire rilasciato dal Comune nell'anno 2013, un'area recentemente disboscata di circa 8.000 mq. in Via Alfredo Di Dio, la prima sentenza del TAR nella fase cautelare del ricorso a fronte del disboscamento fatto.  

 

Il TAR con la sua sentenza  ha ritenuto che il ricorso è fondato in quanto le esigenze dei ricorrenti sono apprezzabili favorevolmente e tutelabili adeguatamente ai sensi dell'art. 55 comma 10 c.p.a. con la sollecita definizione del giudizio di merito.

 

Ha reputato inoltre che le questioni sollevate siano di particolare complessità e perciò da trattare in una udienza che entri nel merito di tutte le problematiche. L'ha fissata per il  17 giugno 2015, data che per le usuali tempistiche del tribunale significa a breve.

 

Da semplici cronisti riportiamo i fatti dei quali veniamo a conoscenza, pensiamo però che il risultato ottenuto dal gruppo di cittadini, coraggiosi ricorrenti, sia positivo per tutto il paese, per il suo ambiente e la sua vivibilià futura. Articoli al link: www.besnatecivica.it/articoli-e-documenti/

 

Seguici anche su:

  www.facebook.com/   e   twitter.com/

oppure visita la nostra pagina:

 

www.facebook.com/pages/Besnate-Civica-Associazione/232717003570401?fref=ts