Via Libertà senza sicurezza

07.01.2013 21:16

Dopo due anni e 10.000 euro buttati siamo daccapo.

Molti cittadini chiedono da tempo che la Via Libertà venga messa in sicurezza in quanto non essendoci né marciapiede né pista ciclabile e con automezzi che vi transitano a velocità elevata risulta pericoloso percorrerla sia per i pedoni che per i ciclisti.

Il tutto è cominciato 2 anni fa, quando un cittadino ha chiesto all’Amministrazione comunale di porre rimedio a questo problema. Con ben due petizioni popolari con circa 700 firme è stato chiesto al Sindaco di intervenire. Sono seguiti vari articoli sui giornali e per ultimo anche un servizio della televisione locale LA 6TV che si può sempre vedere collegandosi al sito https://webtv.la6.tv/video/100043503.

Il risultato di tutto ciò?  NULLA. In questi due anni i nostri amministratori sono riusciti a spendere molto denaro pubblico per posizionare 2 dossi  più volte rifatti, assolutamente inadeguati che, costruiti in quel modo, non sono serviti proprio a nulla se non ad arrecare fastidio sia agli automobilisti che alle abitazioni vicine. Tant’è vero che uno dei dossi è stato persino rimosso. SOLDI BUTTATI AL VENTO.   Ma la cosa più grave è un'altra!  I signori amministratori di Besnate, Sindaco dottoressa Donata BORDONI e Assessore Ingegnere CORBO, in questi 2 anni se ne sono altamente fregati delle firme dei cittadini e delle loro proteste e non si degnano nemmeno di rispondere agli articoli sui giornali mentre, se intervistati a sorpresa, sanno solo ripetere la solita cantilena “mah…..si…… forse faremo..…asfalteremo…... vedremo…”.

Per quanto ancora possiamo continuare a subire tali sordi amministratori dello spreco pubblico  ?